Dopo il programma televisivo: Parkn'Sleep raccoglie fondi con il crowdinvesting invece che con i leoni

19 novembre 2023

La start-up Parkn'Sleep vuole espandersi. Per questo i fondatori di Küssnacht am Rigi sono entrati nella tana dei leoni. Hanno concluso un affare, ma alla fine hanno optato per dei mini-leoni invece che per dei leoni televisivi come investitori.

Parkn'Sleep, la prima app di parcheggio per camper, è stata lanciata oltre due anni fa. L'Airbnb per campeggiatori digitalizza e automatizza i processi di prenotazione nel mercato dei campeggi. "Come campeggiatori amanti della natura, volete solo fare un giro in macchina", esordisce Lukas Imhof nella presentazione agli investitori. Il programma è stato trasmesso su 3+ martedì sera. La libertà assoluta, parcheggiare da qualche parte, passare la notte e risalire in moto il mattino dopo è il desiderio di ogni appassionato di campeggio. "Ma la realtà è diversa. Secondo Imhof, il boom incontrollato dei campeggi si scontra con strutture obsolete: chi non prenota un campeggio in anticipo oggi finisce solitamente in un parcheggio comunale.

Tuttavia, anche queste vengono utilizzate in modo eccessivo, motivo per cui i comuni non hanno altra scelta che imporre un divieto di campeggio. "Abbiamo trovato una soluzione che mette in contatto campeggiatori e fornitori di piazzole", spiega il cofondatore di Parkn'Sleep, Adam Opuchlik. L'applicazione web che hanno sviluppato a questo scopo mostra ai campeggiatori dove ci sono le piazzole dei gestori ufficiali e se sono attualmente disponibili.

Il programma con i giovani imprenditori di Küssnacht è stato registrato a febbraio. A quel tempo, Parkn'Sleep contava 800 fornitori di piazzole e 17.000 campeggiatori registrati. "Quindi, caro Lowen, investi ora nel mercato in più rapida crescita dell'industria dei viaggi", ha esortato Imhof agli investitori, dicendosi pronto a cedere il dieci per cento della propria azienda per 350.000 franchi. Vogliamo utilizzare il capitale appena creato per investire nell'internazionalizzazione e per portare avanti l'espansione del prodotto".

Troppa poca carne sull'osso?

"L'idea è così ovvia e nessuno l'ha ancora realizzata?", chiede incredulo l'investitore Felix Betram, ricevendo un chiaro "no" dai due fondatori della start-up. Alla domanda sul numero di piazzole, Lukas Imhof risponde: "Attualmente abbiamo circa 2.000 piazzole individuali in Svizzera e l'anno scorso abbiamo registrato ben 8.500 pernottamenti in tutta Europa.

Poi inizia la grande aritmetica con l'investitrice Anja Graf, che tutto sommato non produce un risultato soddisfacente per lei e nemmeno per Jürg Schwarzenbach. "Troppa poca carne al fuoco", concordano entrambi, e Imhof lo conferma: Solo per la Svizzera lo sforzo con l'app non varrebbe davvero la pena. "Ma è proprio per questo che siamo qui. Vogliamo espanderci in Europa con un investimento". Nel frattempo, due leoni sono convinti di Parkn'Sleep e offrono 350.000 franchi svizzeri: Roland Brack vuole il 15% e Lukas Speiser il 13% della società. Grazie alla sua rete, i fondatori concludono l'accordo con Roland Brack. "D'ora in poi andrò solo in campeggio", dice con un sorriso alla fine.

L'imbarazzante passo falso di Anja Graf scoperto dagli spettatori

C'era un motivo per cui Anja Graf non vedeva carne al fuoco: secondo uno spettatore, l'investitore televisivo aveva commesso un enorme errore di calcolo. "Con 2.000 posti a sedere, non si tratta di due, ma di 4 milioni di pernottamenti. Se sai fare i conti, hai un chiaro vantaggio nella gabbia dei leoni", ha scritto un utente sui social media. Hanno anche dimenticato di calcolare i 23 franchi per pernottamento, che si traducono in un profitto di 3,5 milioni di franchi per Parkn'Sleep", ha calcolato un altro telespettatore. E ha ragione, Anja Graf ha dimenticato il fatturato e si è limitata a un profitto di 100.000 franchi.

"Chi sa fare i conti ha un chiaro vantaggio nella gabbia dei leoni".

Espansione di successo

Un accordo nel programma è seguito da un processo di investimento con i lions. Durante questo processo, i fondatori di Parkn'Sleep hanno avuto l'opportunità di lanciare una campagna di crowd-investing sulla piattaforma oomnium.com, dove era possibile acquistare azioni digitali di Parkn'Sleep a partire da 250 franchi. "Non potevamo quasi crederci, ma durante la campagna abbiamo raccolto 350.000 franchi in quattro settimane, cedendo in cambio il dieci per cento dell'azienda". Grazie a questo successo, Lukas Imhof e Adam Opuchlik hanno infine deciso di non investire in un unico grande leone televisivo e di finanziare la loro azienda e la loro idea di espansione con molti piccoli investitori, la cosiddetta folla.

"È stato intenso": una visione esclusiva di "Die Höhle der Löwen".

Joelle Maillart di "Today" ha viaggiato dietro le quinte dello studio televisivo e ha accompagnato i due fondatori durante le riprese.

Clicca qui per il video

Il cielo è il limite

Ben il 25% delle azioni delle società sono ora digitalizzate e negoziate pubblicamente. Gli interessati possono quindi acquistare o vendere azioni direttamente sotto forma di offerta pubblica. "L'obiettivo dell'azienda è quello di permettere ai suoi utenti e ai suoi fan di partecipare al suo successo e di creare un valore aggiunto per l'intera comunità nel lungo termine, sia in termini di qualità che di quantità dell'offerta."

Dall'articolo di Svizzera libera

Azioni digitali

Grazie alla legge DLT, in vigore dal 2021, le azioni possono ora essere emesse anche come cosiddetti titoli registrati (azioni digitali). L'azione Parkn'Sleep è basata sulla tecnologia blockchain Ethereum (standard ERC 20). Le azioni sono state tokenizzate dalla società aktionariat.com, che fornisce anche la sede di negoziazione sul sito web di Parkn'Sleep.

Chiunque desideri partecipare al successo di Parkn'Sleep può ora acquistare azioni digitali a partire da 249 CHF direttamente sul sito web direttamente sul sito web.

Diventare comproprietario di Parkn'Sleep

Ora potete diventare azionisti di Parkn'Sleep. Scoprite come qui:

Azioni sicure